food

Ravioli cilentani: profumo di domeniche in famiglia


Salve a tutti!

Oggi vi presento una ricetta a cui tengo molto, una ricetta che ha il profumo di domeniche in famiglia, della mia famiglia! Questa volta sono le mani di mia madre a realizzare questa prelibatezza, lei e le sue sapienti mani!

In questo caso io adoro osservarla, senza parlare, senza fare domande, guardare quanta maestria e quanta esperienza mi trasmette, cerco di arricchire la mente e gli occhi!

“Profumo di domeniche in famiglia” perché solitamente mia madre prepara  questo piatto quando la famiglia si riunisce, non deve mancare nessun componente, perché in casa siamo tutti ghiotti di questa delizia e per lei è quasi come fare un torto a chi non è presente in quel momento!

Forse mi sto dilungando troppo, non è vero?! Volete la ricetta! Non vi nego che scrivere questa ricetta non è stato affatto semplice, perché come tutte le mamme e le nonne non usano il grammo, per loro esiste solo “a occhio”: uova a occhio, farina a occhio…quindi mi sono armata di pazienza e ho misurato tutti gli ingredienti che man mano aggiungeva!

Pronti?

Ingredienti per la sfoglia:

    • 500 g di semola rimacinata;
    • 5 uova ( 1 uovo per ogni 100g di farina);
    • 1 pizzico di sale;
    • 1 cucchiaio di olio

Per il ripieno:

    • 1 kg di ricotta;
    • 3 uova;
    • sale;
    • pepe;
    • prezzemolo tritato finemente.

Procedimento:

Iniziate col preparare il ripieno schiacciando la ricotta con una forchetta in un recipiente, aggiungete poi le uova, il sale, il pepe e il prezzemolo. Mescolate il tutto fino a renderlo omogeneo; ponete in frigo.

Per preparare la sfoglia, disponete la farina a fontana su una spianatoia, formate poi un incavo nel centro e rompete all’interno le uova, aggiungete il sale, e il cucchiaio di olio.

Cominciate dall’interno, mescolando le uova con una forchetta, prendendo man mano la farina dai bordi; continuate poi a lavorare l’impasto con le mani per almeno 10 minuti; nel caso in cui l’impasto dovesse risultare duro, aggiungete uno o due cucchiai di acqua tiepida e continuate ad impastare fino a che l’impasto non risulterà liscio. Lasciate riposare la pasta avvolta da pellicola per 30 minuti. Dopo il riposo la pasta risulterà più morbida ed elastica, quindi sarà pronta per essere stesa.

Munitevi di mattarello, infarinate il piano di lavoro, prelevate un pezzo di pasta e cominciate a stenderla fino ad arrivare ad uno spessore di 1 mm. A questo punto ricavate delle strisce di pasta e cominciate a disporre con un cucchiaio dei mucchietti di ricotta ben distanziati tra loro lungo la sfoglia, coprite la sfoglia farcita con un’altra, chiudete premendo intorno alla farcitura con le dita per far fuoriuscire l’aria e infine tagliate con l’apposito tagliapasta.


Cuocete i ravioli in una pentola con acqua bollente salata per 5/6 minuti; scolateli e conditeli con sugo di pomodoro fresco e l’immancabile formaggio di capra cilentano grattugiato.

Bon Appétit!
Seguitemi anche su INSTAGRAM

No Comments
Previous Post
15/03/2017
Next Post
15/03/2017

No Comments

Leave a Reply

error: Content is protected !!